Caso Pepperchocolate84: cosa ne pensiamo?

Immagine

Potevamo esimerci dal parlare di quello che è sicuramente l’argomento della settimana per chi è appassionato di beauty e Youtube? Certamente no. Avviso preventivamente che il presente articolo sarà lungo e, pertanto, se riuscirete ad arrivare alla fine vincerete un premio che sarà l’essersi fatti un’idea chiara della situazione. Ma di cosa stiamo parlando? Della bagarre sorta attorno alla figura di Pepperchocolate84 e del suo fidanzato Andrea. Siamo sicuri di non doverli presentare ai più. Ecco, quindi, la domanda saliente: cosa è successo nelle ultime ore?

Dire di tutto è riduttivo.

Andiamo per ordine: partiamo dal Giappotour Pepper: qualche tempo fa, Onorina fece uno dei suoi tantissimi vlog parlando di un viaggio in Sardegna per un grosso progetto. Ovviamente, al momento il tutto era super top secret come gran parte delle cose che la riguardano (neppure fosse un agente FBI sotto copertura). Bene, dopo qualche mese ecco svelato l’arcano: un tour operator  che da sempre organizza viaggi in Giappone (dove i due piccioncini erano già stati in “missione esplorativa”) li ha voluti come testimonial e come partecipanti all’ennesimo Giappotour, una formula di viaggio ormai collaudata che aveva riscosso successo anche prima della partecipazione dei due. Detto questo (non parleremo approfonditamente dei prezzi e delle attività del Giappotour Pepper perché non desideriamo fare pubblicità), partono le prime critiche  a un progetto che costa troppo solo ed esclusivamente per la partecipazione di Onorina e Andrea. Come sempre accade per questi due personaggi, c’è chi li difende e chi li critica (del resto siamo in democrazia), ma la goccia che fa traboccare il vaso è una dichiarazione di Andrea aka Cinghiale85 su Instagram che propone di organizzare un altro Peppertour a Chernobyl per le haters. Ora, chi ha un minimo di conoscenza storica ed è nato negli anni dei disastro di Chernobyl sa a cosa si riferisce e capisce anche il poco tatto usato facendo una battuta a dir poco infelice. Ma fin qui, può capitare. La situazione si aggrava quando Cinghiale85 invece di chiedere scusa deride ulteriormente chi si è risentito della sua affermazione sia in una foto di “scuse”, sia nell’ennesimo vlog dove i due ragazzi cercano di pararsi il deretano arrancando sugli specchi e apportando delle scuse, mostrando ogni 30 secondi il bellissimo paesaggio di Los Angeles, giusto per rimarcare quanto fossero costernati per la situazione. Naturalmente, quando ci si ritrova dinanzi a delle false scuse e a un vlog del genere, il popolo di Youtube e non solo ha il diritto di dire la sua (almeno crediamo). Partono critiche  e si scoperchia il vaso di Pandora. Ci si chiede come i due possano vivere a Los Angeles, pagando un affitto stratosferico ma anche quello della casa di Lodi, dato che non hanno un lavoro. E’ Youtube che li paga? A questo punto un altro giallo: quello della casa. Ci si rende conto che la casa è la stessa di quella in cui vive un’altra youtuber. Coincidenze? Sotto le foto di Pepperchocolate84 su Facebook spuntano centinaia di commenti (successivamente tutti bannati) e altrettanti profili fake della coppia (o almeno presunti tali). L’indignazione per la battuta di Andrea non passa di certo, tanto che molte altre Youtubers dicono la loro in merito alla faccenda, bacchettando i due che, però, sembrano fregarsene. Va avanti la loro opera di cancellazione dei commenti negativi, mentre cercano di far risultare sotto la pagina solo i commenti di chi li idolatra come se fossero veri e propri divi. Nelle ore della bagarre, tra l’altro, nasce anche una pagina Topastre Cative che raccoglie tutti gli stamp dei commenti bannati dalla coppia (se volete leggerli andate a dare un’occhiata). I due non danno risposte a chi le chiede, ma preferiscono glissare cancellando il dissenso, mentre orde di ragazzine continua a difenderli. Intanto, sulla faccenda casa/affitto rimane ancora il mistero più fitto, dato che Onorina ha linkato delle recensioni “datate” che, però, parlano di un soggiorno passato (chi conosce l’inglese sa cosa c’è scritto).

Le bugie dette sono tante, i commenti cancellati ancora di più…per non parlare delle tante incongruenze (sulla questione casa, sulla questione Newport Festival solo per voler fare due esempi). Eppure sembra che, dopo un iniziale crollo di iscrizioni per Pepperchocolate84 i suoi numeri stiano risalendo. Perché? Ce lo chiediamo anche noi, conoscendo i meccanismi di Facebook e Youtube.

Quello che preoccupa di più chi la critica, al di là della battuta poco felice e delle bugie che dice, è che lei non ammette di essersi arricchita con le visualizzazioni  e con i soldi che le dà Youtube. Costerebbe tanto ammetterlo, invece di far credere che si fanno immensi sacrifici per poi sbattere in faccia alla gente che non può arrivare a fine mese un tenore di vita altissimo, senza avere merito alcuno?

E’ questa la domanda che ci poniamo.

Sulla questione Pepperchocolate84 e il suo radicale cambiamento da quando ha iniziato sino ad oggi (prima non si esimeva da bestemmie e parolacce e oggi è tutta #lalatag e smancerie) vi invitiamo a leggere qui. (Ps. mi riferiscono che molte delle risposte passate date da Onorina, quelle piene di parolacce e bestemmie e insulti, sono state cancellate da poco. Rimangono gli stamp)

Voi che ne pensate?

43 pensieri su “Caso Pepperchocolate84: cosa ne pensiamo?

  1. Io non la seguivo non la seguo e non la seguirò…sinceramente di youtubers “famose” ne seguo solo tre: Giuliana Nicole e Clio. Non amo i vlog (so che nicole li fa ma non ne guardo perche sinceramente dove va e cosa fa non mi interessa…guardo i suoi dupes i make up e qualche video sempre riguardo il make up…)
    Seguo solo loro perche delle “arricchite” non mi fido preferisco seguire chi è magari menl famosa ma mi da opinioni piu sincere sui prodotti…detto questo…ho letto in giro di tutto su questa vicenda e credo che piu se ne parla piu si fa il loro gioco… I like e le visualozzazioni crescono proprio perchè purtoppo il mondo è strano…il cosiddetto fenomeno Grande Fratello… Non vediamo l’ora di farci i fatti degli altri e magari se scoppia la bagarre tanto meglio…ora non fraintendermi non è una critica al tuo articolo che anzi ho letto con piacere e mi ha aiutata a farmene un’idea ma nei giorni passati ce stato un fiume di repost e retweet di sta tipa e il suo boy che sinceramente…ma chissene…le pagine erano piene solo di questo… Ovviamente data la battuta su Cernobyl la loro intelligenza è quella che è o peggio da me si dice “fanno gli stupidi per non andare in guerra”… Alla gente sta bene cosi continueranno sempre a seguire qiesta gente… A me non piacciono i Vlog in generale…non me ne frega nulla se ti fai un giro in centro o una vacanza in giappone…ma ce gente che vive solo per guardare queste cose…per cui…poi non si lamentassero quando i loro beniamini tirano fuori queste perle di delicatezza…
    Comunque il discorso è lungo e complicato e questo mio commento rischia di diventare un tema per cui lo chiudo! :p
    Un bacione bella!
    Ps non riesco a iscrivermi…forse perche son da telefono???

    • Chiara, grazie per la risposta e, soprattutto, grazie per l’attenzione prestata al lunghissimo articolo. Hai ragione su più punti, ma quello su cui hai più ragione di tutti è che i like crescono perché il mondo è strano e c’è l’effetto Grande Fratello. A me la gente che vive per i suoi vlog può fare pena, ma non è questo il punto: il punto è che non si rendono conto che queste persone vivono grazie a loro e che, se accadesse a un loro amico, collega, conoscente, sarebbero pronti a spellarlo vivo, mentre queste persone (che in più vivono di palesi bugie o, quanto meno, omissioni) vengono idolatrate al punto da andare a insultare le persone che non la pensano come loro e che vengono regolarmente bannate su tutti i social.
      Inoltre, secondo me, chi diventa Youtuber ha anche, se vogliamo, una funzione educativa, specie alla luce del fatto che queste qui vengono seguite soprattutto da ragazzine: che messaggi ci lanciano Onorina & Co.? Che bisogna essere scheletricamente magre? Che bisogna vivere al massimo ma senza lavorare? Che stare sulle spalle degli altri per partecipare al Giappotour è bello?
      Io sono aperta al confronto e spero che qualcuno me lo spieghi.
      Ps per l’iscrizione prova da pc.
      Ancora grazie per l’attenzione.

  2. Mah… ormai si è detto tutto e il contrario di tutto. Resta il fatto che, secondo me, YT non ha, come tutto il resto in italia (il minuscolo è una mia scelta) la pallida idea di cosa significhi la parola “meritocrazia”. Restando il fatto che dovrebbe essere, per tutti, un passatempo, lo hanno fatto diventare un lavoro vero e proprio con tanto di soldoni. La cosa che vorrei sapere e della quale non riesco a reperire informazioni: i soldi chi li dà? yt italia o yt america? e, nel caso, devono essere dichiarati? (penso di sì perché cmq sono entrate). Cmq sono mere curiosità. Non mi interessa ficcare il naso morbosamente nella vita di perfetti sconosciuti, quindi evito di guardarli. L’uscita infelice è stata un disastro e ne sono venuta a conoscenza leggendo qua e là su pagine “amiche”… Per concludere: facciano un po’ quel che vogliono, io la mia vita la vivo ugualmente, come tutte noi del resto… 🙂

    • C’è gente che sembra non vivere senza i suoi vlog. E’ bello che ci sia sempre chi si fa domande e cerca delle risposte. Io credo che le entrate di YT vengano ovviamente tassate e, su questo, non metto in dubbio l’onestà dei due, anche perché è difficile sfuggire quando ci sono questo tipo di entrate.
      Grazie per la lettura del post.
      In ogni caso approfondiremo 🙂

  3. É esattamente cio che intendevo! Purtoppo queste “tipe” non si rendono conto che il 90% delle raggazze che seguono il loro canale ha un etá che va dai 14-20 anni…per cui sono ancora in una fase dove, come diceva nonna, non sono ne carne ne pesce… Non sono ancora donne e non conosco o il loro stile… Prendono a modello quello che va per la maggiore e lo imitano sperando di sentirsi poi accettate all’interno del “branco”. Io ormai a 30anni so che il mio fisico è questo e posso limarlo ma non sarò mai una 38! So che non posso usare determinati capi di abbigliamento ma che ce ne sono altrettanti che mi valorizzano molto di piu! Ma una.ragazzina di 16-17anni che guarda vlog di ste tipe e le imita in tutto che puo capirne? Passando da delle scuole vedo ragazzine super truccate con rossetto rosso ecc a scuola!!! Ma daiiii!!! Inutile iniziare poi il discorso sulla famiglia perche anche quella centra se vogliaml ma si aprirebbe un discorso infinito che non mi sembra il caso di aprire… Il punto è (e giuro che chiudo) che queste youtubers dei poveri (perche dai che messaggio danno? Non fate un cavolo apritevi un canale e guadagnerete una barca di soldi?) non hanno ancora capito il ruolo che hanno rispetto a chi le guarda… E dire che a giudicare dal nickname (pepperchocolate84) dovrebbe essere sui trent’anni…mah…

    • Non c’è altro da aggiungere, direi. Hai centrato perfettamente il discorso e capito il mio pensiero. Pensavo di essere strana/pazza dopo essere stata bannata (e non vado certo a farmi un profilo fake come fanno loro). Detto questo, io spero che si possano aprire gli occhi: non si tratta di invidia, si tratta solo di fermarsi un attimo a riflettere. Ci piace essere prese per i fondelli? Sì: allora quello è il canale giusto; No: allora togli il like e vedi dove arriva.

  4. Cmq sul fatto della “magrezza” la tipa è preoccupante e, come dice giustamente Chiara, non manda messaggi sani… Io per esempio sì che sono una 38 (e ho superato i 40 di età) ma ho passato tutta la vita a cercare di ingrassare… Quindi la mia magrezza non è voluta (ma proprio per niente, anzi…) ma sono sempre stata così, il mio papà era così 🙂 I genitori (e io ho due figli) dovrebbero sicuramente prestare attenzione a quel che guardano i propri figli e non mi piace quando leggo “ma io la sera sono stanca e non ho voglia di stargli dietro”… In internet poi… Anche io arrivavo dal lavoro stanca, ma non li ho mai persi di vista e ora ho dei magnifici risultati (non che siano due angeli eh? ma neanche due stupidi…) ^_^

  5. Articolo interessante. Io personalmente non li seguo ma non ho potuto fare a meno di guardare qualche loro video ogni tanto, più che altro per curiosità. Non ci vedo nulla di male a guadagnare con Youtube, anche perché se riescono veramente a guadagnare qualcosa attraverso le visualizzazioni è perché, appunto, ci sono persone che guardano i loro video (ma va? xD). Trovo un po’ esagerato questo accanimento verso di loro. Questo non vuol dire che mi stiano simpatici, anzi, specialmente lei, la trovo abbastanza irritante. Ma è proprio per questo che evito di guardare i loro video, a parte rare eccezioni. Avranno anche i soldi (?), un appartamento a LA e una vita da ricconi (???), ma credo si stiano perdendo la cosa più bella che in questo momento può dare Youtube: una connessione speciale con i propri followers, la bellissima sensazione di aver condiviso qualcosa con qualcuno che neanche si conosce, la consapevolezza di essere vicini nonostante le distanze. A me dispiace semplicemente per loro se questo non gli interessa, ma in fondo credo che sia solo affar loro quello che decidono di fare con la loro vita e con Youtube.

    • Ecco Chiara, sì: non c’è assolutamente niente di male a guadagnare da YT, ma ammetterlo sarebbe un grosso passo in avanti. Inoltre, bannare il dissenso: perché? Mi induci a pensare che ci sia qualcosa sotto…sbaglio?

      • Certo, su questo sono d’accordo con te. Ci sono diversi Youtuber italiani che hanno chiaramente ammesso che ora Youtube è diventato il loro lavoro (persone che tra l’altro stimo molto e che mi piace guardare).
        Per quanto riguarda i commenti cancellati questo dice molto su che tipo di persone siano e su quanto siano effettivamente apprezzati dai più 🙂 ma allora perché queste persone continuano a guardare e a commentare? Se il loro unico interesse è quello di guadagnare con i loro video, non fa alcuna differenza ricevere commenti positivi o negativi, anzi… Cancellare i commenti aizza ancora di più queste persone (giustamente, perché non è corretto, come dici tu) ma in questo modo loro non fanno altro che continuare a ricevere commenti e visualizzazioni (e quindi a guadagnare). Forse ignorare sarebbe la soluzione migliore.

      • Non visualizzare più i loro video sarebbe la soluzione. Io sarei curiosa di vedere cosa farebbero senza quelle. Ma so che non accadrà mai. Intanto, però, nel mio spazio dico quello che penso (visto che non posso farlo altrove) e credo di non aver offeso nessuno, ma di aver invitato a riflettere…poi ognuno è liberissimo di fare quello che crede e di pensare quello che crede e di farsi infinocchiare come crede, ma il “dovere di cronaca” ancora lo avverto.

      • Fai bene ad informare. Io stessa non avevo idea di tutta questa storia finché non l’ho letto qui sul tuo blog 🙂 e prima o poi vedremo cosa effettivamente gli porterà questo loro comportamento visto che “tutti i nodi vengono al pettine” 🙂

  6. Paola concordo perfettamente con te! I genitori sono i primi a dover star dietro ai figli proprio perche sono in una età critica in cui si forma il loro carattere e cio che diventeranno domani! Io non ho figli ma per come sono stata educata io non riuscirei a “depositarli” davanti a una tv o un pc e andare a rilassarmi! Ma ormai in giro ne vedo di ogni! Il problema sono proprio i genitori il piu delle volte! Trovo quntomeno surreale che a osservazione del prof ad una madre: magari sua figlia potrebbe evitare il rossetto rosso e tanto trucco in classe? La madre risponda: che male ce se vuole mettere il rossetto rosso siamo nel2014 non è mica piu chissá che tabu!
    Indubbiamente non è un tabu (mi irrito quando sento che il rossetto rosso fa poco di buono) ma magari la madre dovrebbe capire che amche se non è un tabù non è molto indicato ad una ragazzina di 16 anni che va al liceo?! Eh ma io ai miei tempi non potevo metterlo! Altra cosa fanno fare ai figli quellk che non hanno potuto far loro! Ma che modo è di educarli? Eh ma mia figlia è bella e si mette le minigonne! Liberissima di farlo ma nei luoghi adatti e con la lunghezza adatta all’età! Io genitore che vedo mia figlia dalla mattina alla sera davanti a un pc a guardare questi esempi educativi o che compra kili di makeup ed esce super truccata qualche domanda me la farei…poi cadono dal pero quando succedono le disgrazie…ma scusa prima dov’eri?
    Rispondo anche a chiara (e poi chiudo il commento lunghiiiisssimo) non c’è nulla di male a guadangare su youtube! Anzi visti i chiari di luna di questo periodo storico credo che riuscire ad inventarsi un lavoro o una forma di guadagno onesta sia da ammirare! Quello che si discute qui è: punto primo il negare un guadagno! Se è onesto e credi in quello che fai sei sincera e tutto perche negarlo? Hai qualcosa da nascondere? Punto secondo: sei ormai un personaggio pubblico e cio che dico e scrivi viene letto da tantissime ragazzine e ragazzini vuoi rendertene conto che tuo malgrado sei un modello per queste ragazzine? Il commento su cernobyl fatto da un ragazzino in una scuola sarebbe bullismo…per cui per me la loro è istigazione al bullismo! Punto terzo: perche bannare chi non è daccordo con te? Sei un personaggio pubblico? Bene qiesto ha pro e contro! Per i contro ci sono le critiche! Sono inevitabili! Perfino io che ho una pagina piccola e con poche fan ne ricevo ma non banno mica nessuno! Finche si resta educate e civili è un modo di confrontarsi! A mio parere il confronto è proprio quello che fa crescere…se non vuoi le critiche non apri un canale youtube… Ci vuole a mio parere intelligenza ma la “signora” qui dimostra, a parer mio, non solo poca intelligenza ma anche scarsa furbizia… O se devo pensar male molta furbizia perche indibbiamente tutto il casino scoppiato le ha portato like e visualozzazioni di curiose/i al limite del morboso!
    Spero di aver espresso il mio punto di vista e sottolineo che non vuole assolutamente essere una critica al tuo commento! :*

    • Il contatto con i propri followers è fondamentale, sia quando ti osannano che quando ti criticano. Ricorderei che persone ben più impegnate di loro si degnano di rispondere non dico a tutti, ma cercando di fare il possibile. Detto questo, ricorderei che lei (assieme alla sorella) un tempo davano della cessa//fallita a chiunque le offendesse (ve lo ricordate?), ma nessuno le ha bannate. Ora che qualcuno mostra dissenso (molte volte con termini moooooooooooooooolto più pacati) cosa accade? A voi l’ardua sentenza.

  7. Ragazze non abbiate paura di avere bimbi… è la cosa più bella del mondo, certo che poi bisogna occuparsene a 360 gradi… Ecco la mia vita è una vita normalissima, non sono mai stata a LA e mai ci andrò però posso abbracciare i miei figli, i miei cani e i miei gatti e sono felice così… 🙂

  8. ciao! Iscritta anche io alla pagina Fb. Seguo Pepper dagli albori. Inevitabile verificare il suo cambiamento in questi ultimi tempi da quello fisico (dimagrita velocissimamente e… vabè saran cavoli suoi poi) a quello che ha improntato al canale. Da video sul makeup a video outfit inizialmente timidi e sporadici (forse perchè era un po più in carne e quindi si “vergognava”?) a vlog, continui vlog. Ps. non parlo per invidia io ho la sua stessa attuale conformazione fisica per costituzione quindi di quanto mangia o non mangia poco mi importa… certo a prima vista non è una magrezza sana… in certi momenti mi sono chiesta se stesse bene ma ripeto alla fine cavoli suoi. Io sono una youtuber di nicchia, faccio video recensioni e ho i miei iscritti ma diciamo non sono “famosa” 😀 e attualmente mi va bene così. Non conosco quindi bene le dinamiche di ciò che c’è dietro a questo mondo quando “diventi qualcuno”. Più volte seguendoli mi sono chiesta come avessero fatto a intraprendere questo stile di vita dispendioso e qualche spiegazione in più… del resto siamo suoi/loro follower perché non dovercele? Metti praticamente tutta la tua vita in piazza e non spieghi minimamente niente e anzi lasci un alone di mistero manco fossi la Cia? Mah.. ovviamente a commento fatto sotto un video sono stata attaccata dalle follower più accanite “a te che te frega della vita che fanno”.. beh insomma…
    Attualmente vi dico, li seguo solo per farmi 2 risate ogni tanto o vedere qualche posto ma nulla più e se l’andazzo è questo, ovvero noiosi video vlog sulle loro passeggiate compere in negozio e colazioni a random… toglierò l’iscrizione. Mi sono anche chiesta ultimamente se questi atteggiamenti loro, fossero dovuti ad una improvvisa notorietà e quindi ti monti un po la testa no? Come un attore che diventa famoso… però parliamone, sia parla di Yt… fly down!
    Quello che mi chiedo però è… pur essendo dalla parte di quelli che critica questi ultimi atteggiamenti che si addicono più ad una star, non è che tutto sto parlare nostro non faccia altro che fomentare di più la loro situazione e comunque farli sentire importanti? Del resto per me stanno poi attuando il classico detto: bene o male purchè se ne parli! E sene parla a ben donde! Per me a questo punto sarebbe più di effetto una disiscrizione magari e silenzio più totale.. vedrai che se nessuno se li ca*a più forse un po si ridimensionano. Comunqe io non auguro del male a nessuno che vivano la loro vita felici… solo mi sembrano si siano montati un po troppo!

    Kisses

    • Ah ma quindi followers con l’opzione critica ce ne sono. Ahahahah Carlotta, ovviamente scherzo e mi riferisco alla massa informe di commenti adulanti (e senza argomentazioni) che c’è su Fb, IG ecc ecc. Sono sempre contenta quando si attiva il ragionamento, che si tratti di followers o non followers…del resto qui non si banna nessuno. 🙂

  9. No no non ho paura di far figli anzi non vedo l’ora di averne! Ma non concepisco che vengano lasciati davanti alla tv o al pc… Avere dei figli é un impegno serio! 🙂

  10. ahaha si ma nel senso… Io sono abbastanza democratica di mio, credo nel vivi e lascia vivere e ammetto che ogni tanto mi faccio delle risate nel vedere le fregnacce che dicono, oppure che risvolti ci sono. Curiosa fino a che punto si spingono pur rimanendo critica! Ma di certo non sono un adulatrice e me ne guardo bene eheheh ultimamente hanno una serie di comportamenti che poco si addicono a quella che è la mia visione di vlogger o youtubers. Credo quindi che la mia iscrizione a quel canale avrà un po i giorni contati a seguito poi della pessima affermazione di Andrea e del fatto che come scrissi sotto un loro video: trovo questi video vlog abbastanza insulsi perché tutti i santi giorni fanno vedere le stesse cose tra l’altro anche poco straordinarie da dover essere documentate. A paragone preferisco una Youtubers come Sistiana che ha palesemente detto in un video: anche se Yt mi paga io faccio video quando un video merita di essere fatto, non su che cornetto prendo a colazione. Questo lo trovo un discorso giusto.

    Se non sbaglio (ripeto sono su yt ma non conosco ancora bene i meccanismi) a loro rendono economicamente più le visualizzazioni o gli iscritti? E… per argomentare (giustamente) su di loro bisognerà vedere i loro video -quindi dargli almeno una visualizzazione- quindi ai fini a loro che glie frega se si parla male o bene? Tanto la visualizzazione gliel hai data, no? Non è una critica è solo per capire il modo migliore perché loro capiscano che in molte ci siamo rotte e che apprezzeremmo altro 😉

    • i modi per non dar loro visualizzazioni ci sono. Io non vado a vedere tutti i video, perché non sono ossessionata e/o morbosa e, comunque, quelli che vedo li vedo con altri mezzi. Detto questo, sì: nessuno più dovrebbe guardare i video e nessuno più dovrebbe parlarne, per lasciare cadere loro e tutte queste magagne nell’oblio più totale. Tuttavia, questo non accadrà perché ci sono mille mila fanZ sfegatate che qualsiasi cosa si dica o faccia va bene. Allora in questo caso, meglio mettere in evidenza che ci sono cose poco trasparenti. Del resto, se uno non ha niente da nascondere mette a tacere tutto in poche, semplici mosse: perché non lo fanno?

  11. onestamente io non la seguo… ho visto alcuni suoi video così ogni tanto ma nulla di più.. non sapevo nemmeno che vivesse a Los Angeles, quindi sono proprio fuori da questo girone (infernale). non sopporto comunque ne chi critica giusto per il gusto di farlo e anche perché da dietro uno schermo è tutto più facile, ma nemmeno chi crede queste persone idoli e li difende a spada tratta come se li conoscesse da una vita..è risaputo che you tube li paga, come paga clio etc, quindi è ridicolo che loro non vogliano ammetterlo, magari sarebbe “carino” mostrare un po di onestà e di umiltà ogni tanto.. detto ciò STI CAZZI! nel senso che non me ne frega di quello che combina Onorina e del suo fidanzato, non guardo i loro video e non alimento le loro entrate economiche.

    • il punto è tutto lì: ammettete che avete detto una marea di boiate, ammettete che state lì e vi sostenete se non SOLO grazie a Youtube ANCHE grazie a Youtube e basta. Perché tanti lo dicono? Se non c’è niente di male, perché nasconderlo? Le bugie hanno le gambe corte e far vedere di essere arrivati dove sono solo grazie ai loro “sacrifici” è davvero una presa per i fondelli. Io mi chiedo perché tanta gente ancora li tolleri. Tutto qua 🙂

  12. “Eppure sembra che, dopo un iniziale crollo di iscrizioni per Pepperchocolate84 i suoi numeri stiano risalendo. Perché? Ce lo chiediamo anche noi, conoscendo i meccanismi di Facebook e Youtube.”
    Mi chiedo come facciate voi tutti a domandarvelo ANCORA.
    Avete presente il detto “nel bene e nel male, purchè se ne parli”? Funziona e sta funzionando. Tutta la pubblicità, anche negativa, che i vari link/pagine di perculo/articoli di blog fanno portano a quei due dementi visualizzazioni su visualizzazioni. Io non so bene come funzioni il meccanismo di Instagram, ma su YT ogni singola visualizzazione di ogni singolo video per loro sono soldini sonanti! Più se ne parla, più alla gente che prima d’ora mai si era interessata all’argomento vien la curiosità e…TAC! +1 visualizzazione.
    Così funziona tutto. Quando si smetterà di parlarne forse smetteranno di tirarsela e li vedremo sotto qualche ponte, forse. Ma finchè se ne parla, e se ne parla davvero TROPPO, non farete altro che fargli un regalo. I due idioti hanno una mente diabolica e contorta che, mi spiace dirlo, riesce a raggirare tutti. Riescono a fare di necessità virtù e non pensate…tanti dei commenti negativi che fino ad ora non erano stati cancellati a loro servivano per infervorare la massa di decerebrate 12enni che li idolatra. Riutilizzano tutto.
    Io sono la prima misera disoccupata che sì, in fondo rosica perchè due stupidi si portano a casa oltre 5mila euro…cosa che manco mia mamma e mio papà messi insieme riescono a fare. Ma finisce lì. Questo per dire che non sto difendendo loro assolutamente, ma di tutto sto gran parlarne inizio ad esser stufa.
    La battuta su Chernobyl è triste tanto quanto loro, ma non pensate minimamente che abbiano fatto un video di risposta per chiedere scusa e poi non ci siano riusciti…non era nelle loro intenzioni dal principio. E mentre la gente ne parla, loro sono lì a rimescolare parole e situazioni per volgerle sempre e comunque a loro favore.
    Per dirvene una, io sono arrivata a questo post perchè due delle pagine che seguo lo hanno pubblicato in bacheca. Lo vedete anche voi il meccanismo della pubblicità? 😉
    Finitela di parlarne (non solo voi, in generale) e vedrete che finiranno di esistere.

    • Ho ben presente il detto e sono d’accordissimo con te 🙂 e infatti non incito ad andare a vedere i loro video, ben conscia, tuttavia, che il polverone sta suscitando curiosità e quindi dindini per loro. Detto questo, il mio voleva essere un modo per dibattere e capire, senza ban e parole altisonanti, cosa ne pensa il popolo 2.0. Dopo questo sta sicura che tornerò a vivere la mia vita, come faccio tutti i giorni, senza bisogno di like, visualizzazioni, soldi ecc ecc. Detto ciò, la grafica del tuo blog mi piace da morire 😉

      • Si ma infatti il mio non voleva essere un attacco al post fine a se stesso, ma al polverone generale che tutti hanno contribuito a sollevare. Seguaci e non, i due min*****i stessi…si dovrebbe dare un taglio netto! Ogni giorno almeno una decina di post su facebook che parlano solo di questo li becco, inizia a diventare pesante la cosa!

      • Lo ben so che non era un attacco al mio post, ma in linea generale. Io, ovviamente, non farò più post su di lei (sebbene sono ancora attiva nella pagina che cito)…ma di sicuro un po’ di attenzione allo sfavillante mondo di YT la presterò ;), giusto per capirne e snocciolarne le dinamiche.

    • Sono d’accordo con te! Infatti nel mio primo commento parlavo di effetto Grande Fratello proprio per questo! Infatti il mio unico post in pagina sull’argomento è stato: la condivisione di questo articolo per capire appunto il punto di vista di chi mi segue una pura curiosità! Non ho mai visto un loro video e non lo guarderò perchè (ammetto) spinta dalla curiosità ho cercato il lorp pseudo video di scuse… 32 minuti di passeggiata sul lungomare a sparar cazzate??? Ho staccato dopo dieci minuti e sono andata anche avanti veloce…dio che noia… Credo di non essei persa mai nulla a non averne mai guardati… 🙂

      • Ecco…invece c’è gente che in quei 32 minuti di cazzate (che dovevano essere sentite scuse) ci ha visto delle persone sensibili, originali, educate. Il mondo è bello perché è vario, sì…ma quando inizia ad essere pieno di stupidi diventa sempre meno bello. Io la penso così.

  13. Pingback: Quanto guadagnano gli Youtuber? Scopriamolo |

  14. Concordo su alcune delle critiche ai due soggetti e credo siano decisamente ipocriti sul senso del loro profilo youtube (guadagni &C.). Detto questo, ci terrei a far notare che avere un profilo come il loro di fatto li rende dei professionisti di youtube e già questo è di per sé un merito. Non tutti riescono a fare video di una certa qualità (mi riferisco ai loro tutorial) e a seguire costantemente negli anni un profilo fino a farlo crescere così tanto in termini di seguito e visibilità … la maggior parte lascia perdere molto prima ! Il risultato da loro ottenuto è un merito e mi fa specie che in una società così internet-oriented i più giovani (quelli che conoscono il canale e criticano) non riescano a capire questi meccanismi. In un certo senso, è come se avessero promosso molto abilmente un “prodotto” privo di particolari contenuti ottenendo il massimo guadagno. Sfido chiunque a dire che chi fa ciò non ha nessuna capacità (in un contesto come quello odierno dove il business online è pane quotidiano .. o dovrebbe esserlo). Certo il massimo sarebbe offrire anche dei contenuti di alta qualità, ma non si può pretendere troppo ! Mi fa specie che molti giovani italiani siano ancora così legati al concetto di lavoro tradizionale e non capiscano le dinamiche del fai da te online, negli USA ci sono una sacco di persone che hanno creato dei veri e propri business in rete e qua si sta ancora a parlare di “lavoro fisso – stipendio” . Mi rifaccio in particolare ad alcune critiche postate su youtube … del tipo “andate a lavorare” … “trovatevi un vero lavoro” … a tutti quelli che scrivono ‘ste cose io direi: datevi una svegliata, i tempi son cambiati così come il concetto di lavoro ! Oggi il lavoro se vuoi te lo crei, altrimenti “tiri a campare”, ma in quel caso è solo una tua scelta e a poco serve prendersela con pepper… o altri youtubers ! Io sono una libera professionista e il business me lo sono creato, sarà anche per questo che non mi crea particolare sconcerto il fatto che delle persone guadagnino con un profilo su youtube.

    • Guarda, anche io come te il mio lavoro me lo sono creato e sì il discorso che fai alla fine (Oggi il lavoro se vuoi te lo crei, altrimenti “tiri a campare”, ma in quel caso è solo una tua scelta) lo condivido. Detto questo ribadisco quello che ho scritto nel post. Non mi piacciono, ci sono troppe cose che non quadrano e le mie domande continuo a farmele. Per fortuna è ancora lecito e qui nessuno mi banna 🙂

  15. Sinceramente penso che ognuno sia libero di dire e fare ciò che vuole accettandone poi le conseguenze. A loro tutto sommato è andata bene visto che continuano ad avere una discreta schiera di followers, ma tra qualche anno quando queste ragazzine che la idolatrano cresceranno ed avranno altri impegni più importanti che stare a quadrare vlog su YouTube? Devo ammettere che ci penso spesso a cosa succederà tra 10 anni alle dive di YouTube. A prima vista sembra il lavoro più figo del mondo, vivere semplicemente girando video e mettendoli online con la consapevolezza che 100mila persone lo visualizzeranno e ti permetteranno di portare a casa un bel gruzzoletto. Il problema è che una youtuber per mantenere alto l’interesse delle followers deve investire tutti i suoi guadagni per comprare costantemente accessori firmati, per viaggi in location cool e per mostrare al suo pubblico uno stile di vita da vera vip. Bene, quando tra 10 anni ci sarà una nuova generazione di youtubers e le “nostre” saranno messe da parte ed etichettate come un fenomeno del momento, cosa faranno? Saranno ultra 40enni con un guardaroba da favola, tanti ricordi, abituate ad un tenore di vita altissimo che non potranno più permettersi e saranno troppo “vecchie” per trovare un lavoro normale. A volte leggo di attori del passato che sembravano avere il mondo ai loro piedi ma che dopo una sfolgorante carriera di qualche anno si ritrovano a vivere in una roulotte dovendo contare sulla previdenza sociale (vedi Joanie di Happy Days) e mi chiedo se valga la pena lasciare un lavoro semplice ed una vita normale per il miraggio di un’esistenza da VIP. Certo, se si è in attore con un vero talento ed un buon numero di film di alto livello all’attivo magari ci si può concedere il lusso di pensare di avere davanti una vita fatta di successi che durino nel tempo…ma oggi si sentono tutti delle star e si dimenticano che in fondo tutti hanno diritto ai loro 10 minuti di gloria. Io auguro con tutto il cuore che tutte le stelle del web possano continuare ad avere successo e a vivere tranquillamente ma spero che ognuna di loro abbia un piano B sotto mano.

    • ottima osservazione. Ci sarebbe da meditare e da farle meditare, ma sembra utopia. Io non auguro a nessuno il fallimento, sia chiaro, ma credo che più di qualcuna di loro si ritroverà col nulla in mano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...